Esportazione veicolo

SE ESPORTI LA TUA AUTO/MOTO IN UN PAESE DELL’UNIONE EUROPEA
Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Romania, Ungheria.
Occorre effettuare la pratica di radiazione per esportazione.

CHI PUO’FARLO
La richiesta deve essere firmata da:
• L’intestatario del veicolo
• L’avente titolo

Attenzione dal 14 luglio 2014
• le formalità di radiazione per esportazione potranno essere richieste soltanto nel caso in cui il veicolo sia già stato esportato e/o reimmatricolato all’estero.
• non è possibile radiare un veicolo dal P.r.a se risulta iscritto un fermo amministrativo, un’ipoteca non ancora scaduta, un sequestro, un pignoramento.

COSA PORTARE SE HAI ESPORTATO IL VEICOLO MA NON L’HAI ANCORA IMMATRICOLATO ALL’ESTERO
1.Targhe (anteriore e posteriore) o denuncia di smarrimento.
2. Carta di Circolazione (libretto). In caso di smarrimento della carta di circolazione occorre fare la denuncia di smarrimento e chiedere il duplicato della carta di circolazione alla Motorizzazione Civile.
3. Certificato di Proprietà/Foglio Complementare o denuncia.
4. Documento di identità in corso di validità di chi esporta il veicolo, proprietario o acquirente o erede e una fotocopia del documento.
5. In caso di società: dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante e suo documento di identità in corso di validità.

6. Documento di trasporto, bolla doganale o altro documento comprovante l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero.
COSA PORTARE SE HAI GIA’ ESPORTATO E IMMATRICOLATO IL VEICOLO ALL’ESTERO
1. Copia della carta di circolazione estera o attestazione di immatricolazione resa dall’autorità
estera
2. Documento di identità del proprietario/acquirente/erede e una fotocopia completa
3. In caso di società: resa dal legale rappresentante e suo documento di identità
4. Certificato di proprietà o dichiarazione sulla nota dell’avvenuto ritiro da parte dell’autorità
estera
CASISTICHE PARTICOLARI
Radiazione da proprietario non intestatario:
Se il veicolo non viene esportato dall’intestatario al Pra, ma dal suo acquirente occorre un atto
di vendita in bollo con firma del venditore autenticata.
Se il veicolo è intestato ad una società deve firmare il legale rappresentante con documento di identità e una visura camerale non scaduti.
MODULISTICA
Chi esporta (intestatario, erede o proprietario non intestatario) deve compilare e firmare il
retro del certificato di proprietà, se ancora in suo possesso, oppure il modello NP-3B
E’ necessario indicare espressamente il Paese in cui il veicolo è stato esportato.

I commenti sono chiusi

  • i nostri Partners


    Warning: A non-numeric value encountered in /home/seasub72/public_html/acirozzano.it/wp-content/plugins/slider-image/slider.php on line 2131