lunedì – venerdì: 08.30 – 12.30 | 14.00 – 18.00 | sabato su appuntamento: 08.30 – 12.30

CONTATTI

Il bollo auto è una tassa sul possesso del veicolo intestato, quindi da pagare sia che il mezzo venga usato sia che rimanga fermo. A decretare importi e scadenze sono la potenza del motore (espressa in kW e non in CV) e il mese di prima immatricolazione.

Le scadenze del bollo auto

Il pagamento del bollo non è universale a livello di tempistiche, perché ognuno deve fare riferimento a quando la propria auto è stata immatricolata per la prima volta.

Mentre il pagamento del primo bollo, quindi su un’auto appena acquistata, va effettuato nel mese di immatricolazione (a meno che l’acquisto non sia avvenuto negli ultimi 10 giorni del mese), negli anni seguenti deve avvenire entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza. Facciamo un esempio: se la prima immatricolazione è avvenuta a marzo, il bollo auto 2024 andrà pagato entro il 30 aprile.

Costo del bollo auto

Per capire quanto si andrà a pagare per il bollo della propria auto bisogna fare un calcolo che tiene conto dei kW e della classe ambientale del mezzo, nonché di un’addizionale regionale.

Alcune tipologie di veicoli sono esenti dal pagamento del bollo:

  • auto elettriche
  • auto ibride (guardare in base a regione di appartenenza)
  • veicoli appartenenti a disabili
  • veicoli d’epoca con più di 30 anni
  • veicoli appartenenti a organizzazioni senza scopo di lucro

Superbollo 2024

Nonostante il Governo in carica a maggio aveva annunciato una misura per eliminare il superbollo, tassa aggiuntiva introdotta nel 2011 dal Governo Monti e applicata alle auto con potenza superiore a 185 kW, il superbollo rimane in vigore per il 2024.

Per aggiornamenti o informazioni contattaci.

× Come posso aiutarti?