lunedì – venerdì: 08.30 – 12.30 | 14.00 – 18.00 | sabato su appuntamento: 08.30 – 12.30

CONTATTI

Una modifica del Codice della Strada potrebbe consentire a motocicli 125 di accedere a tangenziali e autostrade. La proposta, di cui si parla da anni, è già stata approvata alla Camera ed è in attesa del passaggio al Senato.

La variazione per i conducenti di motocicli 125

L’emendamento, che ha ottenuto il via libera alla Camera, andrebbe a modificare l’articolo 175 comma 2 del Codice della Strada, che attualmente consente la circolazione su tangenziali e autostrade a veicoli a due ruote soltanto dai 150cc di potenza.

Il testo, che potrebbe diventare legge, prevede che i motocicli 125 possano percorrere tangenziali e autostrade, rispettando alcune condizioni riguardo il conducente:

  • che sia maggiorenne
  • che sia munito di patente A, B o categoria superiore
  • che sia provvisto da almeno due anni di patente A1 o A2.

Le aspettative dei motociclisti

I motociclisti attendono con grande speranza questo cambiamento del Codice della Strada, che si adeguerebbe alle norme in vigore in Europa. Sarebbe un grande vantaggio anche per coloro che utilizzano moto e scooter 125 per tragitti quotidiani, come quelli casa-lavoro; con la sola patente B potrebbero percorrere più velocemente alcuni tratti e risparmiare tempo.

Ricordiamo che per ora non è ancora possibile muoversi su tangenziali e autostrade con motocicli 125, bisogna attendere il via libera dal Senato.

Per rimanere aggiornato su questo provvedimento o per assistenza su pratiche auto e moto contattataci.

× Come posso aiutarti?